venerdì 25 febbraio 2011

Primavera!!!!

Come avrete capito anche se fa di nuovo freddino, sento già la primavera....così sono girni che vago on-line cercando spunti per nuovi acquisti e nuovi look. Ce n'è per tutti i gusti davvero. Vi propongo alcuni look tra quelli che mi hanno più colpita!
look proposto da gurlain per la primavera 2011
look proposto da chanel primavera 2011
look proposto da lancome per la primavera 2011
look proposto da make uo forever per la primavera 2011
Trovo queste collezioni molto delicate e raffinate, eleganti. La cosa che mi piace di più è che da quello che riesco a vedere dai prodotti e dalle foto , il trend è quello di una pelle al top. Levigata, morbida, luminosa, di porcellana. Mi colpisce moltissimo la scelta dei colori: vanno per la maggiore il rosa, il verde e il lilla. Si passa dal rosa bambolina al pesca; dal verde pastello al lime; dal lilla tenue al viola intenso. Questi tre colori sono accompagnati quasi sempre dal bellisimo color taupe ( in tutte le sue varianti), mi piace molto come abbianmento perchè a differenza del nero viene veramente un effetto smokey, tipo fumo di Londra per capirci. In definitiva il look per la primavera è romantico, seducente e sofisticato e ricco di contrasti. Si, perchè si passa da make-up totalmente nude, a make-up a contrato....smokey eyes con labbra al naturale o sfumatissimi colori pastello con labbra rosse....righe di eye liner più o meno marcate....vengono accantonate le tonalità dark che ci hanno fatto compagnia durante l'inverno e si fa spazio una freschezza veramente glamour con questi abbinamenti particolarissimi. Per gli smalti resistono indomiti il color fango e il turchese stile Tiffany. Nella foto del look di Chanel ad esempio troviamo un trucco veramente molto molto tenue naturale, con unghie comunque abbastanza scure sui toni del verde, mi piace tantissimo!!!!Qua e là abbinati al lilla e al rosa spuntano anche l'argento e l'oro, ma in maniera molto semplice e non volgare, per dare un tocco di luminosità al tutto.


look dior



look urban decay


look too faced
look mac

....queste sono alcune cosine che ho visto in giro sul web e anche da Sephora...insomma ci sarà da sbizzarrirsi! Non ho citato la collezione di Kiko perchè farò un post a parte visto che ho da recensire anche alcuni loro prodotti, come poi vi ho anticipato vi suggerirò alcune opzioni interessanti e alternative a prodotti costosi che spesso non possiamo permetterci o non riusciamo a reperire. Spero vi sia piaciuta questa breve panoramica sulla primavera truccosa in arrivo !

Un bacio a prestissimo!

Very Vintage by Pupa



Ecco un'altra proposta per la primavera, stavolta interamente sui toni del rosa, molto Vintage! se amate lo stile anni '50 che fa un pò Grace Kelly, questa collezione vi farà impazzire, è composta da 2 blush-trio, 3 smalti, 3 rossetti ,3 ombretti e 2 eyeliner.
Gli ombretti cotti, sono in realtà un duo,satinato e perlato sono disponibili in tre tonalità:
  • 01 Grace pink/silver
  • 02 Icon brown/pink
  • 03 Glamour apricot/gold



Il prezzo è di circa 16€, li ho visti in una profumeria qualche giorno fa e mi sembrano molto pigmentati e setosi, ormai due anni fa ho ricevuto in regalo una palette Pupa e degli ombretti singoli e non mi ero trovata affatto bene, ma ad una prova così su mano data in negozio mi sono piaciuti moltissimo. I miei preferiti però sono i rossetti:
 anche qui ritroviamo tre tonalità:
  • 01 cosmopolitan fucsia
  • 02 nude rose
  • 03 coral dream 
sono degli sheer, quinde molto lucidi e semi trasparenti, promettono di essere a lunga durata, ho testato lo 03 sulla mano e mi è piaciuto moltissimo, cremoso e confortevole. Passiamo agli smalti:


mi piacciono tantissimo questi colori e poi gli smalti Pupa sono l'unica cosa che ho sempre apprezzato i colori sono
  • 208 pink kiss
  • 307 tiffani fuchsia
  • 505 divine red 
non voglio anticipare molto su questi smalti in particolare perchè stò già elaborando un post con i dupe e tutto il resto...! Poteva mancare in una collezione così l'eyeliner? ovviamente no!

E' presente in un unico colore che senza starci troppo a girare in torno è il nero,effetto gloss ultra lucido, a lunga turata e waterproof. Per ultimi i blush-duo, che non mi sono piaciuti moltissimo

in questo caso abbiamo solo 2 colorazioni:

  • 01  celebrity peach
  • 02  very vintage rose
i colori anche in questo caso tendono al rosa, molto belli e intensi, ma come prodotto in se non mi ha particolarmente colpita. Ripeto che non ho testato i prodotti, non è una recensione, ho solo avuto  modo di vederli in una profumeria e ho dato una sbirciata e fatto qualche test, ma non posso esprimere giudizi sulla qualità dei prodotti. Come collezione mi sembra molto carina, a me non piace particolarmente il rosa, però devo dire che qui le tonalità scelte  non sono niente male!

Lasciate un commento se avete provato o volete provare uno di questi prodotti, io spero di poter acquistare uno smaltino e un rossetto (visto che io non posseggo più di 20 tra rossetti e gloss!). 
>>>>>>CIAO CIAO<<<<<<

KAWAII JAPAN collection By NeveCosmetics

La sentite l'aria di primavera? Efettivamente qui fa un freddo veramente poco promettente, lo stesso però vorrei cominciare a parlare di collezioni primaverili, la prima che vi vorrei proporre è quela di NeveCosmetics, la Kawaii Japan.

La collezione è ispirata al Giappone in particolar modo al colorato e allegro universo manga.kawaii. I colori sono intensi e piacevoli, richiamano veramente alla primavera, agli alberi in fiore....E' composta da due blush multiuso:
  •  ORIGAMI Color pescato/corallo, molto molto intenso, ma allo stesso tempo modulabile. Origami è l'arte di piegare la carta inmodo artistico.
  • IKEBANA  Color rosa/beige con tendenze al color malva, con sottotono freddo. Molto floreale. L'Ikebana è l'arte di disporre fiori.
Quattro ombretti:
  • KIMONO Colore interessantissimo viola/fucsia con duochrome salmone. Il Kimono è il tipico abito giapponese.
  •  ZEN Marrone freddo opaco, molto molto inenso e seducente. Accogliente e rilassante come un giardino Zen.
  • GEISHA  lilla satinato, luminoso, caldo e avvolgente. Proprio come una Geisha.
  • WASABI  duochrome, frizzante dai toni gillo-verdini, piccante come la salsa Wasabi!
...ultimo ma non meno KAWAII è il Kabuki, a setole piatte, con manico rosa satinato con serigrafia di un simpaticissimo gattino. 
La collezione mi sembra molto simpatica, sarà in vendita dal 1 marzo in offerta speciale per alcuni giorni. Non credo però che comprerò qualche cosa, perchè sono in procinto di fare un ordine da E.L.F. , purtroppo poi come colori li ho già tutti e non mi va di comprare doppioni, l'unico che veramente mi tenta è il WASABI perchè un verde così mi manca e forse ORIGAMI, se farò l'ordine non mancherò di farvi una recensione, comunque per la mia esperienza con la NeveCosmetics credo sicuramente saranno prodotti ottimi! Ecco alcuni video e post interessanti su questa collezione:

http://www.youtube.com/watch?v=zmXNO23wJkc&feature=feedu questo è il link al video di Makeuppy, una presentazione molto completa e dove mostra benissimo i colori
http://www.misspandamonium.com/?p=988 anche qui una preview molto accurata


giovedì 24 febbraio 2011

BLACK DRAMA il mascara con le fibre!

Oggi dovrei studiare, ma dopo un ora passata sul manuale di storia medievale, ho deciso che era il caso di dedicarmi ad un paio di post. Questo come avrete capito dal titolo è dedicato al Black Drama di Maybelline


Se ricordate nel post http://ilbaulediroiana.blogspot.com/search/label/progetto%20smaltimento%20prodotti avevo recensito ( o meglio liquidato ) il precedente ciglia finte, che mi aveva deluso non poco. Questa nuova versione è arricchita con piccole fibre sintetiche, allo scopo di fare un pò effetto extention. Lo scovolino è leggermente meno ingombrante e più flessibile, ma lo stesso scomodo da morire. Il prodotto è meno pastoso e a mio avviso più pigmentato. Lo sto utilizzando spesso, ma sinceramente non è che possa dire che sia un ottimo prodotto. Le ciglia si allungano molto e da anche un pò di volume, però ci vuole veramente molta pazienza e accuratezza per applicarlo. Non sognatevi di applicarlo se siete di fretta, va lavorato molto e proprio per la presenza delle fibre va pettinato e riapplicato fino al raggiungimento del risultato desiderato. Io lo applico partendo dalla base delle ciglia e lo ruoto verso l'alto con delicatezza, poi passo lo scovolino ripulito dall'eccesso per un apio di volte su tutta la lunghezza.




Sto imparando ad utilizzarlo, ma sinceramente non mi ha resa così felice, secondo me bisogna provare e imparare ad usarlo, il costo i aggira sempre intorno ai 10 €. Vi segnalo alcuni video con altri pareri e che sicuramente vi aiuteranno a farvi un'idea più completa. Mi scuso se non ho inserito foto fatte da me, ma la mia fotocamera ha deciso di abbandonarmi, ho preso le immagini on-line cercando di non approfittare troppo di foto scattate da altre ragazze.
Un Bacio








glitter-graphics.com

IN & OUT di Febbraio

Oggi voglio proporvi la mia personalissima versione dei promossi e bocciati del mese. Ho deciso che semplicemente proporrò una volta al mese (se ci riesco), un promosso ed un bocciato.  partiamo subito con il prodotto BOCCIATO, anzi BOCCIATISSIMO! Si tratta del pennello duo fibre della Kiko (il 106), ho acquistato questo pennello il giorno dopo la sua uscita sul mercato, avevo proprio bisogno di un pennello di questo genere per applicare il mio fondo liquido e quello in mouse. Le setole sono molto elastiche e flessibili, non pizzica e stende il prodotto in maniera impeccabile. Direte voi e perchè lo bocci? Lo stra-boccio perchè perde peli, fin dal primissimo lavaggio ha perso peli, e non solo durante il lavaggio, ma soprattutto durante l'applicazione ed è una cosa veramente snervante. Immaginate di aver applicato con pazienza il fondotinta, averlo sfumato alla perfezione.....e poi di dover togliere uno per uno tutti i peletti del viso. Come se non bastasse da alcune settimane ha cominciato a perdere colore e la parte bianca è diventata grigiastra, ogni volta che stendo il prodotto con il pennello mi lascia delle righe scure sul viso. Ora forse mi è capitato l'unico pennello "fallato" della serie, ma proprio non mi sento di promuovere o consigliare un prodotto pagato la dignitosa cifra di 12,90 € che ad ogni lavaggio peggiora, sia con la perdita di colore che con la perdita di setole. Sono rimasta veramente molto molto delusa, non mi aspettavo una cosa del genere, infatti ho comprato il pennello ad occhi chiusi. Ci tengo a sottolineare che in base a quanto riportato dal sito il pennello effettivamente stende il prodotto in modo uniforme e leggero, il particolare tipo di setole permette di prelevare la giusta quantità di prodotto e quindi di non eccedere con il fondotinta.


 Passiamo al secondo prodotto, quello che amo follemente e che mi sta dando veramente delle soddisfazioni inattese. Si tratta di uno struccante viso della Lush: NON TI SCORDAR DI ME. E come scordare un prodotto del genere? Amo truccarmi, ma la fase di struccaggio è un dramma, perchè il trucco non va mai via del tutto, perchè la sera non vedo l'ora di ficcarmi sotto il piumone e invece ci metto delle ere geologiche per togliere il mascara...poi la pelle tira e mi si irritano gli occhi..insomma un dramma. Con la fine delle feste ho approfittato per fare una capatina da Lush e tra le varie cose ho comprato questo struccante, con molte molte riserve a dire il vero perchè avevo il terrore fosse troppo grasso e appiccicoso. Arrivata a casa l'ho messo da parte e l'ho tirato fuori solo a fine gennaio, dopo aver terminato il latte detergente Kiko....è stato subito amore, anzi Amore con la A maiuscola.   Si presenta come una cremina molto densa a base di miele, cera d'api, olio di arachidi e acqua di rose, profumatissima e piacevolmente appiccicosa. Ne serve pochissima e quando dico poca significa veramente poca, la massaggio molto molto a lungo sul viso, in modo da far sciogliere bene il trucco e approfitto dell'untuosità della crema per far rilassare i muscoli del viso. Dopo alcuni minuti pulisco il viso con un panno in microfibra inumidito da acqua tiepida (o calda). Il trucco viene via immediatamente senza sfregare in maniera violenta, lascia la pelle morbida e luminosa e non devo mettere la crema, non brucia gli occhi e poi profuma profuma e profuma! Uno struccante davvero rilassante! Se non sopportate le cose unte, lasciate stare, anche se vi assicuro che la pelle non rimane grassa e che una volta tolto l'eccesso con il panno umido non è necessario lavare il viso con una saponetta. Ho comprato la confezione piccola da  45g e l'ho pagato 9.95€, soldi spesi benissimo. Sarà una mia impressione ,ma da quando utilizzo questo prodotto la mia pelle è sempre meravigliosa, non ho più irritazioni o bolle. L'INCI non è malaccio: olio di mandorle dolci, acqua di rose, cera d'api, miele, estratto di iris fresco, glicerina vegetale, essenza assoluta di rosa, tintura di benzoino. Mi piace tantissimo , che altro dire? Amore e solo amore, la sera non vedo l'ora di struccarmi solo per massaggiare il mio viso con questa meraviglia. PROMOSSO a pieni voti!











Con questo ho concluso e spero come sempre di essere utile, voglio veramente ringraziare tutti tutti gli iscritti, non mi aspettavo veramente di avere anche un minimo seguito e mi sento veramente felice, perchè come ho già detto in un altro post è bello vedre che i tuoi sforzi e il tuo modo di essere è apprezzato!
Al prossimo post, Lisa ;)







mercoledì 23 febbraio 2011

SMALTI KIKO

Finalmente oggi mi decido a parlare degli smalti Kiko, una recensione che avevo in sospeso già dalle prime ore di vita di questo blog. Sono ormai degli anni che acquisto da Kiko, e ho cominciato proprio con gli smalti. Non ricordo esattamente dove ho acquistato per la prima volta,ma ricordo esattamente di essere passata di fronte a questo nuovo negozio che aveva tantissime offerte, e io amante degli smalti, mi sono letteralmente buttata nella folla per cercare quello che faceva per me. Sono uscita dal negozio non solo con un numero indefinito di smalti, ma anche con diverse matite e un paio di ombretti. I primi smalti che ho provato sono stati quelli trasparenti e un nero, devo dire che inizialmente non mi erano piaciuti moltissimo, dopo circa un anno mi sono trovata di nuovo ad acquistare da loro e, non so se avessero cambiato la formula o cosa, ma trovavo gli smalti decisamente migliori di quello che avevo creduto in principio. Ora vanto una numerosa e colorata collezione , che adoro alla follia e vorrei avere il doppio delle dita per poterli utilizzare sempre !!!! Durante l'estate complice l'offerta ad 1,90€ mi sono sbizzarrita ....

Prima di parlare nel dettaglio dei vari colori vi farò un quadro generale di come mi trovo io con i loro smalti. La cosa che mi piace maggiormente sono appunto le colorazioni, c'è una gamma molto ben assortita, dai colori più accesi e vivaci ai toni più dark; poi la durata, che secondo me è eccezionale, riesco a tener su lo smalto anche per una settimana di fila senza che si rovini (considerate che tra le faccende domestiche e altri lavoretti che faccio durante la giornata, le mie mani sono sottoposte a continui traumi!); il prezzo, decisamente rispettabile rispetto alla qualità offerta. Purtroppo non tutte le colorazioni sono a mio parere buonissime, perchè spesso per ottenere una buona coprenza è necessario fare due passate e un pochino mi scoccia. Un esempio tra tutti è il giallo di cui ho già fatto una recensione (http://ilbaulediroiana.blogspot.com/2010/08/sundencer-smalto-essence-e-kiko.html ), l'ho trovato veramente pessimo come colore e come qualità. Mi piacciono moltissimo anche il top-coat e le basi pastello, mi ci trovo veramente benissimo. Ho provato varie basi per smalto e nessuna mi garantisce l'effetto delle basi Kiko, rende la mia unghia liscissima e la prepara allo smalto, inoltre quando utilizzo la base Kiko, togliendo lo smalto la mia unghia non rimane giallina o debole. Trovo che tra i colori Kiko si trovino facilmente dei doppioni o di altre marche o almeno colori molto molto simili ai vari Chanel o O.P.I.



CARATTERISTICHE (segnalate dal sito ttp://www.kikocosmetics.com/IT/Scheda/150/Nail-Lacquer.html)
Smalto ad azione rinforzante e indurente. La texture in gel dona una brillantezza laccata estrema e un grado di fluidità ideale per un perfetto controllo in stesura e una grande facilità di applicazione. Speciali resine facilitano l’aderenza dei pigmenti all’unghia creando un film elastico e resistente che, grazie agli attivi anti usura, amplifica la durata e la brillantezza del colore. Il Citral, un attivo di origine naturale dalle proprietà rinforzanti ed indurenti, sigilla e protegge le unghie creando una corazza di luce inscalfibile.
Colori pieni, perlati, metallizzati, con fiamma, glitter e microglitter… Qualunque sia l’effetto desiderato, il risultato sarà sempre al di sopra delle aspettative. Ogni sfumatura è calibrata con la massima precisione per ottimizzare la scrivenza, la coprenza e la resa dei pigmenti.
La forma piatta del pennello assicura una stesura perfetta e priva di sbavature. La lunghezza, la flessibilità e la densità delle setole permettono di rilasciare la quantità ideale di smalto e di stenderlo uniformemente sull’unghia.
Nail Lacquer è privo di ingredienti aggressivi come Toluene, Canfora, DBP, Formaldeide e Styrene Acrylate.
Disponibile in ben 105 referenze tra cui 2 linee speciali: French Manicure - 10 nuance pastello dalla formula lisciante più un bianco speciale per punte – e Sparkle Touch, 9 tonalità dall’effetto perlato o glitterato, da utilizzare singolarmente o come top coat, per vestire le unghie di un tocco glamour in più.
Sono i migliori che ho provato in questi anni e (colore permettendo) opterò sempre per loro come prima scelta perchè come ripeto il rapporto qualità prezzo è veramente ottimo.


confezioni da 11ml





prezzo 3,90€




292 UVA CHIARO; 294 BLU INDACO; 296 VERDE PRATO

103 BASE FRENCH; 217 ROSA ANTICO; 297 ROUGE NOIR SCURO

280 ARANCIONE; 281 MANGO; 282 ROSA CORALLO; 288 ROSA FENICOTTERO

Non aggiungo foto di come appaiono sull'unghia perchè attualmente ho le unghie molto corte e il risultato sarebbe pessimo, cercherò di aggiornare di volta in volta il post con delle foto o vi farò un aggiornamento a parte.




Aggiornamenti Kiko

Ciao a tutte ragazuole, sono recentemente passata da Kiko e ho parlato con la responsabile e le ho parlato della famosa profumeria truffaldina, mi ha spiegato che prima di aprire degli store, la Kiko vendeva in concessione alle profumerie. Parliamo però di diversi anni fa, quindi in teoria non dovremmo più trovare prodotti in commercio. Il fatto poi che i prodotti siano vecchie a prezzi assurdi è davvero troppo. Così si è segnata nome e indirizzo del posto e ha contattato subito i suoi superiori e mi ha garantito che saranno presi provvedimenti e che al più presto la situazione sarà risolta. Indubbiamente ci vorra del tempo, ma tra qualche mese, giusto per curiosità andrò a controllare, sperando che le cose si siano sistemate!!!!
Un bacione ;)

martedì 22 febbraio 2011

Barcellona


L'estate appena trascorsa io e il  mio fidanzato ci siamo regalati tre giorni a Barcellona, era molto che non facevamo una vacanza e visto che da un paio d'anni si stanno accumulando una serie di problemi dietro l'altro abbiamo deciso che era l'ora di fare una pausa dalla routine. Abbiamo scelto questa meravigliosa città perchè non è troppo distante, giusto tre orette di vole e perchè era una di quelle che ci costavano meno (come volo). E' un posto meraviglioso e pieno di vita, con dei ristorantini nella zona del porto dove non si mangia niente male, il problema è che per me è troppo calda. Sarà che abbiamo beccato in assoluto la settimana più calda di tutta l'estate, sarà che io il caldo non lo reggo, ma subito dopo pranzo dovevo rifugiarmi in camera al fresco se non volevo morire. Litri e litri di acqua bevuta (carissima fra l'altro), per non avere le allucinazioni. E poi tante veramente tantissime persone, se avete presente Via del Corso a Roma...ecco le Ramblas sono la stessa cosa....non potete immaginare il caos di persone in fila da Disegual e H&M...una cosa pazzesca! La Rambla è un viale che collega Plaça de Catalunya con il porto antico dove c'è la statua di Colombo, sono sempre molto affollate non solo di turisti, ma di artisti di strada, tavolini di ristoranti, barcellonesi che vanno al tipico mercato....certo non è che mi aspettassi il deserto,ma nemmeno quel fiume di gente a sciamare per negozi. 


Abbiamo alloggiato in una pensioncina molto carina vicino le Ramblas e ogni mattina partivamo cartina alla mano a scoprire la città. Consiglio vivamente di comprare la BarcellonaCard, che vi offre riduzioni e ingressi gratuiti e potete utilizzare gratuitamente tutti i mezzi di trsaporto. Da visitare assolutamente il Barrio Gotico, ossia il quartiere gotico, il centro della città vecchia, centro politico e religioso fin dalle origini della città. E' composto da tante piccole stradine e piazzette di ritrovo mlto caratteristiche, molto interessante in questa parte della città, è il Museo di Picasso, che personalmente non ho apprezzato moltissimo, non essendo io amante di questo artista. Molto più affascinante e onirica la città vista da Antoni Gaudì, Architetto famosissimo specialmente per Casa Batllò , una meravigliosa costruzione che si trova lungo Passeig de Gràcia. 
Descrivere questa enorme e magnifica casa è estremamente difficile, bisogna semplicemente andare e provare con i propri sensi l'esperienza favolosa di entrare nel ventre della balena, già perchè in qualche modo quest'opera richiama al ventre di una balena o peggio a quello di un gigantesco mostro marino. Esperienza unica veramente, in alcuni tratti sembra proprio di essere in mare aperto. 

Altro luogo estremamente guggestivo è la Sagrada Familia, opera incompiuta del genio Gaudì. i lavori cominciarono nel 1882 e ad oggi è ancora in fase di lavorazione, ci vorranno circa altri 30 anni per completare il progetto dell'architetto. La cattedrale si staglia altissima con le sue guglie sul cielo di Barcellona, regalando uno spettacolo mozzafiato. 
Anche in questo caso le parole servono veramente a poco, è talmente ricca di dettagli, complessa e assolutamente assurda che ogni aggettivo sarebbe poco adatto. Esternamente presenta (al momento ) due facciate, di cui solo una realizzata da Gaudì, che purtroppo è morto prima di poter terminare i lavori. All'interno è stata recentemente completata, e appare come un grande bosco da sogno. 























Che dire poi di Casa Milà  (la Pedrera)? Costruita da Gaudì tra il 1905 e il 1912, è patrimonio dell'UNESCO. E' sostanzialmente una palazzo di 6 piani, la Pedrera significa cava di pietra e in effetti l'esterno è completamente in pietra grezza, la particolarità dell'edificio e dell'opera di Gaudì in genere, è l'assenza di linee rette, di angoli, spigoli è un'architettura molto morbida e ondulata. La casa non è completamente visitabile, si può accedere al magnifico ed enorme terrazzo, ad un piano completamente arredato seguendo lo stile dell'epoca e con alcuni mobili ideati dallo stesso Gaudì. 




In spagna vengono molto utilizzati gli azulejos ( ossia piccole mattonelle in ceramica smaltata generalmente azzure) e anche nelle opere di questo meraviglioso artista non mancano, così come ad esempio si possono ritrovare moltissimi elementi in ferro battuto. 


Una volta arrivati in cima, si può accedere al terrazzo e da li si capisce veramente la struttura della casa, ad anello, con questi comiglioli che visti da lontano sembrano delle strane facce, con le piccole scale e gli archetti stondati, un panorama meraviglioso che sovrasta la città. Da capogiro!!! Anche qui il tema ricorrente è il mare e come ho già detto, tutto è armonioso, le forme sono morbide e avvolgenti. Chiudiamo in bellezza con Parc Guell e casa Gaudì. Premetto che il parco è gigantesco, non siamo riusciti a visitarlo tutto. Il progetto prende il nome da Eusebi Guell, doveva essere composto da alloggi per studenti, una cappella ed un parco, tutto sul modello delle città giardino inglesi. Si trova su una collina detta El Camel, il progetto non è stato portato a termine. 




Anche in questo caso le foto parlano da sole...un tripudio di colori, forme morbide che richiamano il mare e le onde, ceramiche e pezzi di recupero di vetro, piante bellissime. La scala principale (quella nella foto in alto) conduce alla sala ipostile, che richiama moltissimo un tempio greco-romano ( il cui colonnato mi ha salvato dal caldo torrido e asfissiante!). Salendo ancora più su abbia,o una piazza vera e propria, che offre un meraviglioso panorama, ma consiglio vivamente di portare un cappellino e tanta acqua, perchè ho veramente rischiato di sentirmi male, li il sole picchia tantissimo, credo che sia il punto più caldo e assolato della città! 


.....Barcellona è davvero una città sorprendente e che offre veramente molto, mi piacerebbe moltissimo ritornare e visitare il resto perchè ovviamente non ho visto tutto. Purtroppo devo sconsigliare il museo della cioccolata, è carino, ma veramente nulla di chè....mi aspettavo qualche cosa di più. Avevo veramente voglia di condividere con voi questa esperienza, perchè amo molto viaggiare mi piace quando le persone mi parlano dei loro viaggi e delle loro sensazioni, mi scuso per l'assenza, ma sto riorganizzando i miei ritmi universitari!