sabato 18 giugno 2011

Cara Essence ti scrivo...

BUongiorno a tutti e tutte e buon fine settimana,oggi voglio scrivere una lettera aperta alla Essence. Purtroppo ho scritto varie volte a questo marchio e non ho mai ottenuto risposta e la cosa sinceramente mi da molto fastidio, perchè sono assolutamente convinta che la forza lavoro maggiare siamo noi acquirenti. Molte di voi probabilmente si saranno trovate nella mia stessa situazione....stand sempre presi d'assalto, tester inesistenti o trafugati, confezioni non sigillate e spesso troviamo i prodotti compromessi dalle ditate di qualcuno. Ecco questa situazione a me crea disagio. Acquistare un prodotto non integro mi da davvero fastidio, non mi sembra corretto spendere i nostri soldi per una cosa già toccata da altri. Sinceramente non mi fido proprio a mettere uno smalto già aperto, primo perchè inavitabilmente seccherà prima, secondo io non posso mai sapere se una ragazza l'ha provato su un'unghia micotica....paranoia? Forse,ma preferisco non rischiare ti prendere una congiuntivite sui miei delicatissimi occhi. Voi mi direte,ma che ci può fare la Essence se la gente è maleducata? Ovvio,però potrebbe fornire dei tester come in tutte le marche e magari sigillare i prodotti. Ho parlato anche con il responsabile di uno store Ovviesse chiedendo spiegazione per questa mancata cura del reparto profumeria, la risposta è stata sconvolgente....in pratica loro non ricevono i test e non gli frega nulla di star lì a controllare quello che fa la gente, non possono mettere una commessa al reparto profumeria. Ho domandato allora perchè prootti l'Oreal e Maybelline sono tutti accuratamente sigillati....beh è ovvio,ci arrivano già così. Sottolineo che questo comportamento fa proprio ribrezzo sia da parte dei negozi che vendono la Essence, sia dalla Essence stessa. L'ultima volta che sono stata a comprare da Essence mi sono presa un'incazzatura pazzesca. Ero felicissima perchè lo stand era ben rifornito e c'era tutto quello che mi serviva, mi fiondo subito alla ricerca delle nuove creme viso...nulla,peccato, continuo alla ricerca di uno smalto, quando ecco che ti trovo una simpatica fanciulla intenta a "smucinare" (si dice dalle mie parti) in tutte le confezioni...adesivi, smalti,matite....non ha fatto salvo nulla! Che rabbia ragazze! Gentilmente le chiedo se puù smetterla perchè non è proprio il massimo dell'educazione. Lei sorride, mi risponde che per quel che costa la roba posso anche chiudere un occhio se trovo la punta di una matita rovinata, basta ritemperare....l'avrei chiuso a lei un occhio!!!! A quel punto ho ingaggiato un'animata discussione che si è conclusa malissimo...inoltre ho poi scoperto che la tizia aveva trafugato un pò di adesivi per le unghie e 2 tester di ombretti Essence e uno della MNY (la nuova linea). Vi sembra???? Non ci siamo proprio. Fermo restando che il personale di Ovviesse non ha fatto nulla, io mi domando e dico se sia possibile che questo marchio così carino e amato non faccia un piccolo sforzo per migliorare la qualità del servizio. Mi dispiace,ma ho deciso che da oggi acquisterò sole se mi trovo in negozio. non farò più come prima che magari uscivo appositamen te per andare da Essence per acquistare. Da ora in avanti sarà sempre la mia seconda scelta. Mi dispiace, ma trovo davvero poco professionale da parte loro non rispondere alle mail di lamentela e in particolare non curare per niente l'aspetto pratico della vendita del prodotto. Moltissimo dipende anche da dove si acquista, questo è vero ci sono posti dove c'è un controllo maggiore,ma in fin dei conti ritengo che la mancanza maggiore sia da parte del produttore, che dovrebbe mettere il cliente in condizione di provare il prodotto prima dell'acquisto. Quindi con questa lettera apperta, spero che qualche cosina si smuova,magari anche da parte di chi smercia il prodotto...le varie Ovviesse Coin ecc...Essence mi piace davvero molto, fa dei prodotti che per il loro prezzo sono davvero di buona qualità, non mi piace il loro stile nella vendita....uno scivolone che non ci si può permettere!

Ragazze,vi prego se avete avuto esperienze simili, raccontatele e facciamo girare più possibile questo messaggio,magari riusciamo a farci sentire e a migliorare le cose. Il mio consiglio in generale però è questo, comprate quello che volete, una volta arrivate alla cassa chiedete alla commessa di verificare che il prodotto sia integro prima di pagare, se per caso ci sono problemi, chiedete che il prodotto venga sostituito con uno integro prelevato dai cassettoni dove tengono la roba. credo che per ora sia il metodo migliore per tutelarci se proprio abbiamo deciso di spendere pe Essence.

Bene con questo vi saluto,spero di essere stata utile e non noiosa, un abcione e alla prossima!!!

10 commenti:

  1. ...nel post ho dimenticato di dire che questa è la situazione ho trovato io nei vari rivenditori Essence di Roma in cui sono stata, magari il problema è solo qui e in altri posti dell'italia funziona diversamente!

    RispondiElimina
  2. A Cagliari è lo stesso. Alcuni prodotti in polvere che ho acquistato erano già stati provati e spero non sia successo altrettanto ai gloss. :( Purtroppo non amo passare ore davanti agli stand e, dato che era la prima volta che compravo Essence, non mi aspettavo tanta incuria e non avevo controllato. A casa ho avuto la sorpresa: una ditata su un fard e alcuni ombretti!
    Tra l'altro il negozio aveva provveduto ad applicarci un pezzetto di nastro adesivo, ma veniva via molto facilmente e difficilmente si notava che il prodotto era stato manomesso.

    Da una parte l'Oviesse non si aspettava tutto questo successo, del resto è un negozio di abbigliamento e forse le commesse sono preparate per occuparsi degli altri reparti e preferiscono soprassedere.

    Dall'altra la maleducazione delle clienti è veramente assurda. Non vorrei tirare in ballo la storia delle ragazzine che sfasciano tutto, ma almeno in parte mi è sembrata vera. Gli altri stand da OVS sono molto ordinati e i prodotti che ho acquistato erano intonsi. Sarà che i prezzi più alti le tengono alla larga? Ripeto, da quanto ho visto bisognerebbe sigillare con innumerevoli giri di nastro adesivo o vendere i prodotti in blister come al supermercato.

    Io stessa, lo ammetto, prima di comprare un rossetto l'ho aperto e ho controllato che non fosse stato usato. Non è cosa carina ma a mali estremi...

    A mio parere farebbero meglio a distribuire Essence nelle profumerie e/o nei supermercati utilizzando i blister. Non credo che in molte se la sentirebbero di aprire le confezioni e sgraffignare di fronte al personale.

    Scusa il commento enorme, ma è qualcosa che fa incavolare anche me! Ti spiace se condivido l'articolo su Facebook?

    RispondiElimina
  3. sono pienamente d'accordo con te, non ho ami preso nulla da essence prima di controllare e ricontrollare che non fosse stato utilizzato, una volta mi è capitata una situazione analoga, una madre che truccava una bambina (avrà avuto sì e no 6/7anni) con i prodotti non tester...sono rimasta talmente schifata che ho girato i tacchi e me ne sono andata. mai trovato uno stand in ordine, spesso ho trovato ombretti in pezzi e prodotti aperti. hai ragione ad essere prevenuta, con micosi, herpes e simili non si scherza! di fatti non ho mai preso mascara o gloss ma solo una volta un paio di rossetti (controllandoli bene) e matite, anche queste controllate e ricontrollate. credo che il prezzo troppo basso causi l'incuria da parte del personale che non è assegnato al reparto. ad ogni modo la qualità dei prodotti è sempre più scadente, ormai non compro più nulla di questo brand.

    RispondiElimina
  4. Sono pienamente d'accordo.. L'unica cosa che mi spinge a comprare sono i prezzi molto bassi.. però cmq io sono molto schizzignosa di natura, sto attenta all'igiene e evito di comprare specialmente rossetti.. per il resto "ci passo su" o cmq controllo se sono integri e cerco di prendere i prodotti "più nascosti"... Io credo che sia anche un fattore di convenienza.. credo che facciano così in quanto il prodotto è molto economico, perchè se fosse costoso il cliente avrebbe tutti i motivi per pretendere accuratezze... Questo è un ragionamento consumistico che ovviamente va al di là delle norme igieniche e di rispetto per chi compra...

    RispondiElimina
  5. @bisbetica certo che puoi postare su facebook.

    vi ringrazio per aver commentato,ma la cosa che mi manda più in bestia è che si parla spesso di essence dicendo che il rapporto qualità prezzo è buono,ma si sorvola su cose di questo tipo...

    RispondiElimina
  6. anche nella mia città è lo stesso...infatti alcune cose evito di prenderle, tipo i mascara..che trovo sempre secchissimi....è veramente un peccato!!!!
    sissy

    RispondiElimina
  7. Questa cosa è proprio tremenda, in effetti. Di sicuro parte del prezzo basso di Essence è dovuto proprio alla totale assenza di imballaggio, ma almeno un adesivo che attesti che il prodotto non è stato ancora aperto non credo dovrebbe cambiare di moltissimo il prezzo finale. Forse in Germania la gente è un po' più educata riguardo a cose del genere e non apre le confezioni? Chissà... intanto, vi segnalo un'anomalia: alla OVS sul corso a Salerno, ho visto alcuni prodotti "sigillati" con un pezzo di scotch. Sicuramente un'iniziativa del singolo punto vendita, percHé in un negozio omonimo a pochi km le confezioni erano tranquillamente alla mercé di mani poco educate, come sempre d'altra parte. Anche in vari acqua e Sapone molti prodotti privi di cellophane e scatole vengono chiusi in questo modo. In attesa che la casa produttrice si decida a fare qualcosa, meglio di niente!

    RispondiElimina
  8. Ciao! Complimenti per il tuo utilissimo blog! Mi piace un sacco! Cercherò di mettere in pratica i tuoi suggerimenti ;D

    RispondiElimina
  9. la cosa che inquieta me e' che la tizia intrallazzava nella roba scusandosi perche' costa poco... scusa tizia ma compratela senza provarla visto che costa poco U_U
    qui (Torino) la situazione e' niente male alla Coin, c'e' abbastanza sorveglianza anche se non fissa... altrove meno buona e' la faccenda, purtroppo temo che i problemi siano alla base, incivilta' della gente e menefreghismo del marchio...

    RispondiElimina
  10. è sempre così, ma non è colpa della essence, ma dei direttori di ovs, a quanto pare non vale la pena mettere una persona a sorvegliare lo stend, ci guadagnano bene anche così....questo perché i prezzi sono bassi e vendono parecchio, poco male se devono buttare qualche pezzo...non è così in tutte le ovs, alcune sono dirette da persone più serie!!!

    RispondiElimina