martedì 17 agosto 2010

Preview Mele Bianche di Jonathan Carrol

Buongiorno, sono le 6:21 e sono pronta per andare al mare,mi sono svegliata mezz'ora prima del previsto perchè le mie gambe sono devastate dai pizzichi di zanzare e il prurito mi sta facendo impazzire!!!!!Oggi come sempre quando vado al mare,mi metterò sotto l'ombrellone e mi dedicherò alla lettura di un libro, in questo caso sto finendo di leggere Mele Bianche di Jonathan Carrol. Il libro mi è stato proposto e prestato da mia cognata, sono anche stata attirata dai commenti positivi che ha fatto il mio adorato Stephen King.Le mie aspettative sono state un pò deluse ad essere sincera, il libro è ben scritto e molto piacevole anche la storia nulla da dire,ma ho trovato veramente un grande distanza fra me e i personaggi:non sono riuscita ad affezzionarmi a loro. Non sono però arrivata alla fine,anche se rimangono forse 20 pagine e non più, non ho ancora capito dove vada a finire questa storia e non ho la minima idee di come sarà il finale e la cosa mi piace moltissimo. Non amo molto i libri dove gìà a metà storia si capisce già tutto, troppa prevedibilità fa male al racconto. La cosa che mi è piaciuta di più è il fatto che questo libro sia incentrato completamente sulla morte,ma non risulta pesante o eccessivo. Lascio per il prossimo post la recensione completa e la trama, faccio però qualche accenno all'autore.
Jonathan Samuel Carroll è nato a New York il 26 gennaio 1949  è uno scrittore di letteratura horror e fantasy. Si è laureato presso la Rutgers University nel 1971, anno nel quale ha sposato l'artista Beverly Schreiner. Ad oggi vive a Vienna con la moglie, dove insegna nell'American International School . Ha ricevuto diveri premi tra cui  il Premio Bram Stoker per il genere horror. Vi lascio qui il link con la sua bibliografia  http://it.wikipedia.org/wiki/Jonathan_Carroll#Opere Ho letto solo questo suo lavoro e non sono proprio convinta,anche se ripeto mi mancano poche pagine, dovrò comunque approfondire con altri suoi lavori per avere un giudizio chiaro su di lui, per ora posso solo dire che Mele Bianche non è il libro più bello che abbia mai letto.

Nessun commento:

Posta un commento